facebook twitter youtube rss
Sprint24
Pagina 2 di 4 PrimoPrimo 1234 UltimoUltimo
Visualizzazione risultati 11 fino 20 di 32

Discussione: Errori nella creazione di un marchio

  1. #11

    Predefinito

    Sono d'accordo con te e io, che insegno progettazione grafica, sostengo questa tesi sempre con i miei studenti: abbiate dignità e portate il cliente dalla vostra parte. Spiegate perchè un logo è meglio di un altro e abbiate anche il coraggio di fare sentire un imbecille il cliente se sostiene che usare il carattere gotico fa figo! (tanto per fare un esempio...)

  2. #12

    Predefinito

    Guardate cosa ho trovato in rete: Come trattare con i clienti che identificano i bisogni con gli obiettivi
    Spiega (credo anche abbastanza bene) come trattare con il cliente.

    In quest'altro sito (diciamo un po' meno preciso...) si dividono le tipologie psicologiche di un cliente: come trattare con i clienti

    Pensate: per trattare con un cliente bisogna pure studiare psicologia! (avevo già letto nel forum qualcosa di simile sulla psicologia... ma non ricordo dove)

    Delphin.

  3. #13

    Predefinito

    non esistono regole per trattare con un cliente, se no a questo punto basterebbe studiare una paginetta per ritenersi detentori della verità asoluta.
    Secondo me solo l'esperienza ci saprà far valutare chi ci troviamo avanti e da lì scegliere la migliore strategia da adottare, ma questo deve avvenire in maniera assolutamente naturale essendo sempre se stessi, senza forzature dettate da nozioni di psicologia studiate su internet, ma solo dalla personale esperienza maturata nel tempo, che comprende momenti di gloria ma anche grandi inc.....re...
    senza nulla togliere a chi insegna grafica, ma la realtà lavorativa è completamente diversa.

    ciao

  4. #14

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da black.spot Visualizza messaggio
    .... Spiegate perchè un logo è meglio di un altro e abbiate anche il coraggio di fare sentire un imbecille il cliente se sostiene che usare il carattere gotico fa figo! (tanto per fare un esempio...)
    ...è giusto quello che mi è successo ieri, con un architetto che mi ha commissionato un nuovo logo con le sue iniziali. Spiegare il valore di un "marchio" in termini sia commerciali che tecnici a volte è cosa impossibile perchè il cliente non sente ragioni. La via della persuasione è difficilissima a volte, dunque, cosa fare, perderlo o seguirne le direttive sbagliate che potrebbero risultare dannose per la sua figura professionale e permettetemi...anche cattiva pubblicità per me?
    ...è una domanda che mi pongo spesso.

  5. #15

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da marpet Visualizza messaggio
    ...è giusto quello che mi è successo ieri, con un architetto che mi ha commissionato un nuovo logo con le sue iniziali. Spiegare il valore di un "marchio" in termini sia commerciali che tecnici a volte è cosa impossibile perchè il cliente non sente ragioni. La via della persuasione è difficilissima a volte, dunque, cosa fare, perderlo o seguirne le direttive sbagliate che potrebbero risultare dannose per la sua figura professionale e permettetemi...anche cattiva pubblicità per me?
    ...è una domanda che mi pongo spesso.
    sante parole.. ammetto che in certi casi la penso esattamente come te.
    Una delle cose che più mi fa incazzare è quando il cliente di turno si spaventa del costo del logo e dice cose del tipo : ma il tipografo che mi stampa le brochure o i biglietti da visita me lo fa gratis? :|:|:|

  6. #16
    GC Admin [Art Director, Social Media Manager, Teacher & Coach] L'avatar di Artlandis
    Data registrazione
    29-11-2008
    Residenza
    Roma+Milano
    Messaggi
    9,051

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da linux29 Visualizza messaggio
    sante parole.. ammetto che in certi casi la penso esattamente come te.
    Una delle cose che più mi fa incazzare è quando il cliente di turno si spaventa del costo del logo e dice cose del tipo : ma il tipografo che mi stampa le brochure o i biglietti da visita me lo fa gratis? :|:|:|
    ..vecchia storia..sigh!
    la verità è che siamo molto lontani, soprattutto qui in italia, dal riconsocere ai grafici un ruolo lavorativo "serio"....e il problema sta sempre a monte...
    ..mah...speriamo qualcosa cambi prima o poi..
    Artlandis' network:
    Artlandis online | Blog | Linkedin | Facebook | Twitter | Google+ | Klout | Behance Portfolio | Plastic Theory | Corsi di formazione & Webinar free
    "Quello che il bruco chiama fine del mondo, il resto del mondo chiama farfalla"

  7. #17

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da lorenzoars Visualizza messaggio
    il problema in italia è ke non c'e cultura in merito all'immagine...veniamo bombardati da tutto e di più ma lì in mezzo...non è ke ci sia sempre il massimo livello....anke a livello aziendale...non c'è cultura dell'immagine...tutti vogliono metter voce nel lavoro del creativo....sempre....e purtroppo noi ci dobbiamo fare i conti....xke son loro ke pagano....x es. metti un logo magari con effetti stratosferici in photo....supermegagalattici....voluti dal committente senza ascoltare i consigli del creativo..poi quando si va a stampare su qualsiasi cosa magari in serigrafia....la frase è questa....."ma non è venuto mica bene...è diverso da come si vede al pc...non mi piace c'è solo un colore....e le sfumature??? mica hai sbagliato la stampa??" e tu vai a spiegare ke tutte le kazzate ke ti hanno fatto fare sul logo non si possono stampare in serigrafia...e ke vanno bene solo x il web o comunque solo a monitor....e come glielo spieghi??? e alla fine cosa succede?? finisce sempre ke ci rimetti tu...il creativo..ci rimetti di immagine, di tempo, e soprattutto di soldi xke magari non ti pagano!!!!!!

    Approvo a pieni voti! Hai perfettamente ragione. Non ti dico tutti i giorni ma mi capita spessissime volte questo problema.

  8. #18

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da lorenzoars Visualizza messaggio
    il problema in italia è ke non c'e cultura in merito all'immagine...veniamo bombardati da tutto e di più ma lì in mezzo...non è ke ci sia sempre il massimo livello....anke a livello aziendale...non c'è cultura dell'immagine...tutti vogliono metter voce nel lavoro del creativo....sempre....e purtroppo noi ci dobbiamo fare i conti....xke son loro ke pagano....x es. metti un logo magari con effetti stratosferici in photo....supermegagalattici....voluti dal committente senza ascoltare i consigli del creativo..poi quando si va a stampare su qualsiasi cosa magari in serigrafia....la frase è questa....."ma non è venuto mica bene...è diverso da come si vede al pc...non mi piace c'è solo un colore....e le sfumature??? mica hai sbagliato la stampa??" e tu vai a spiegare ke tutte le kazzate ke ti hanno fatto fare sul logo non si possono stampare in serigrafia...e ke vanno bene solo x il web o comunque solo a monitor....e come glielo spieghi??? e alla fine cosa succede?? finisce sempre ke ci rimetti tu...il creativo..ci rimetti di immagine, di tempo, e soprattutto di soldi xke magari non ti pagano!!!!!!
    quoto in pieno, essendo stato 6 mesi negli USA posso anche dire che nonostante abbiano loghi pessimi, investono molto nell'immagine, quindi qualcuno che abbia cultura europea sarà più apprezzato negli USA che in Italia, tra l'altro credo che in Italia si investa su uno "che sa fare" invece di un team o una società dove più teste fanno il gioco, ovviamente il secondo caso per un'azienda costa di più ma ottiene un ottimo lavoro, nel primo risparmia molto ma dopo un po' per quanto il grafico possa essere bravo il risultato tende a scemare

  9. #19
    Supporter
    Data registrazione
    22-07-2008
    Residenza
    milano- brianza
    Messaggi
    576

    Predefinito

    Citazione Originalmente inviato da selfmadepixel Visualizza messaggio
    Detto questo dovete invece parlare, parlare, scrivere, scrivere e negoziare con lui in maniera quasi estenuante prima di "firmare" il lavoro. Dopo non potrete più farlo e sono cavoli amari.
    Un briefing esauriente è d'obbligo. Non fatevi mancare un incontro così importante per voi e per lui.
    Non voglio essere un bastian contrario però, spesso, le situazioni che si verificano tra i clienti e noi, si originano da incomprensioni e cose non dette. Non preoccupatevi di sembrare professionali nel chiedere più cose al cliente, di mettervi al riparo da brutte sorprese chiedendo un anticipo e firmando una sorta di contratto che vincola voi e loro al rispetto reciproco delle regole. Se queste cose non vengono fatte la situazione andrà avanti sempre allo stesso modo e nulla cambierà mai.
    Straquoto!
    Me lo tatuo sto discorso!

  10. #20

    Predefinito

    Trattare con il cliente è il più grande dei miei problemi, per questo preferisco "delegare" questa parte... la conseguenza è un minore guadagno per me ma anche molto meno avvilimento e incaxxature... per ora mi può andare bene così, ma devo trovare il modo, devo riuscire a dare al cliente l'impressione di avere a che fare con una professionista e che c'è una linea ben definita da non oltrepassare oltre la quale può anche andare da qualcun'altro (eufemismo)...

Regole di scrittura

  • Non puoi postare nuovi argomenti
  • Non puoi postare repliche
  • Non puoi postare allegati
  • Non puoi editare i tuoi post
  •